Alla Bela Rosin, ‘Le Rockstar non sono morte’

9

Alla Bela Rosin, ‘Le Rockstar non sono morte’ 

di Marco Drogo

Assemblea Teatro presenta in conferenza stampa un ciclo di incontri sui ‘Grandi’ assenti della musica: Luigi Tenco, Keith Emerson, Francesco Di Giacomo

Un ciclo di incontri sui Grandi ‘assenti’ della musica. Luigi Tenco, Keith Emerson, Francesco Di Giacomo, verranno ricordati con il racconto e l’approfondimento guidato dai conduttori che narreranno i loro differenti percorsi artistici. Per la prima volta , per superare i limiti acustici del Mausoleo, sarà utilizzato uno speciale sistema di diffusione in cuffia.

 Nella conferenza stampa di oggi, nella suggestiva cornice del Mausoleo de la Bela Rosin, a Mirafiori Sud, Paolo Messina, Direttore delle Biblioteche civiche torinesi, Luisa Bernardini, Presidente della Circoscrizione 2 di Torino, Marinella Venegoni, giornalista e critico musicale de ‘La Stampa’, Valerio Piperata, Scrittore e Renzo Sicco, Direttore Artistico Assemblea Teatro, hanno lanciato il proprio invito ad ascoltare il rock, quel genere musicale che è stato per decenni un vero e proprio riferimento centrale della cultura giovanile.

conf_bela_rusinLe RockStar non sono morte’, il progetto realizzato grazie al contributo della Compagnia di San Paolo, trae il titolo dal libro di Valerio Piperata, è diventato lo slogan di questa bella iniziativa che invita a farle rivivere, grazie alla loro musica, ormai eterna, proprio come quella di David Bowie, l’ultima grande rockstar contemporanea, che ci ha lasciato all’inizio di questo 2016.

Il Mausoleo della Bela Rosin, dieci anni dopo la sua ristrutturazione e riapertura, ora punta a potenziare la sua vocazione di punto di lettura all’aria aperta e non solo.

Il primo incontro de ‘Le Rockstar non sono morte’ si terrà giovedì 13 ottobre, alle ore 21, con l’incontro con l’autore Valerio Piperata e la partecipazione del cantautore Andrea Fardella. Saranno i primi ad inaugurare l’offerta di un ricordo dei grandi della musica contemporanea, pop, rock, cantautoriale, che ha formato e mosso le ultime generazioni.

Sabato 15 ottobre, alle ore 21, alla simbolica cifra di un euro, Edoardo Cerea, in ‘L’aria triste che tu amavi tanto’, omaggerà Luigi Tenco (ingresso simbolico al costo di un euro, consigliata la prenotazione).

Domenica 23 ottobre, alle 16, al costo di un euro, Vittorio Nocenzi ricorderà Keith Emerson (prenotazione obbligatoria tel. 011-3042808)

L’ ultimo appuntamento di questo ciclo, sarà domenica 30 ottobre, alle ore 16.00. Il protagonista sarà Francesco Di Giacomo che verrà ricordato da Marco Basso e Franco Vassia. Anche per questo incontro ingresso a 1 euro con prenotazione allo 0113042808.

Dopo questo anticipo di ottobre, gli organizzatori pensano già ad un secondo ciclo tra aprile e giugno: Kurt Cobain, Janis Joplin, Amy Winehouse, John Lennon, Gianmaria Testa, saranno alcuni dei protagonisti dei prossimi incontri.

Una bella iniziativa, il ricordo della musica contemporanea, al Mausoleo della Bela Rosin. Un’opportunità di crescita sociale per tutta la cittadinanza e per la Circoscrizione 2 in particolare. Da non perdere.