TORINO SOTTERRANEA : Tutti i segreti della nuova edizione dalla voce del D.A. Alex CONTE

5

TORINO SOTTERRANEA : Intervista ad  Alex CONTE il Direttore Artistico del Concorso 

di Marco Drogo / Ph. Letizia Reynaud 

Giovedì 5 novembre è andata in scena, al Vertigo Live Club di Druento, la prima serata di presentazione di Torino Sotterranea, il concorso dedicato alle band emergenti. Mentre sul palco si esibivano gli Atropina Clan e i Dramalove, abbiamo incontrato Alex Conte, il direttore artistico che ci ha raccontato i suoi progetti per questa 13edizione in una bella chiaccherata ricca di informazioni sulla kermesse e curiosità. Qui di seguito l’intervista:

Siamo qui con Alex Conte, direttore artistico di Torino Sotterranea, volevamo un po’ che ci raccontasse anche per chi non lo conoscesse come nasce questa idea, questa kermesse, che sta per partire qui a Torino, a Druento, al Vertigo.

Torino Sotterranea nasce nel 2003 ed è nato con l’idea di creare un circuito di band emergenti, quindi che suonassero pezzi propri, non cover. E’ nato, è partito dal Why Not, che è un locale storico di Torino, in via Reggio, dopo di che negli anni è diventato un evento abbastanza grosso, tanto è vero che  hanno suonato un sacco di band che poi hanno avuto anche successo. Appunto è nato come circuito. L’idea è stata quella di partire e vedere cosa succedeva. Il primo anno abbiamo avuto 16 band. E poi da lì siamo cresciuti sempre di più. Nel senso che siamo arrivati anche a delle fasi con 120 band. Quindi, in realtà, è diventato un festival abbastanza noto, nel Nord Italia. Anche se abbiamo avuto delle band anche dal Sud. E’ nato così. Quindi come idea era quella di inventare un concorso che desse possibilità alle band di suonare i pezzi propri e soprattutto dargli  spazio per suonare, perchè in realtà non ce ne sono tanti.

Quindi quest’anno quanti iscritti prevedete e quali sono i termini di iscrizione?

Le iscrizioni sono tutto il mese di dicembre. Invece le selezioni le facciamo tutto il mese di gennaio e il concorso vero e proprio partirà a fine gennaio. E ci si potrà iscrivere sul sito. Tra l’altro abbiamo pubblicato fino a oggi TorinoSotterranea.it, abbiamo controllato e qualcuno ha rubato il dominio TorinoSotterranea.it. Quindi stiamo cercando adesso il nuovo dominio quale sarà. Comunque appena sapremo vi comunichiamo tutto e poi vi potrete iscrivere online. Perchè l’iscrizione è online per tutto il mese di dicembre.

E come numero di iscritti quanti ve ne immaginate più o meno…

Più o meno ogni anno il concorso ne fa oltre cento di iscritti. Poi in realtà selezionati, quelli che entreranno in concorso, sono più o meno o 30 o 40 quest’anno.

Come si svolgerà la selezione, su quali criteri?

Sicuramente diamo spazio a tutte le band di Torino e del Piemonte. Quindi se sono troppe no. Chiaramente si fa un ascolto e si valutano poi le migliori. E poi selezioniamo le migliori band che vengono da fuori. Quindi fuori dal Piemonte c’è proprio un ascolto più attento sulle band che possono partecipare.

Come generi siete aperti a tutto o c’è una preferenza?

Siamo aperti a tutto guarda. Abbiamo avuto di tutto. Abbiamo persino avuto una band che si chiamano…come si chiamano non mi ricordo il nome…che una sera sono arrivati e mi han detto, guarda il sound check non lo facciamo. Le prove di suono non le facciamo. E quindi…va bene. Ci sta. Quando è iniziato il concerto mi han dato un cd. Mi hanno detto: questo qua è l’inizio del concerto. Puoi metterlo? Certo…Metto il cd, loro sono saliti sul palco si sono messi a ballare. Quindi non han suonato. Hanno messo le loro canzoni registrate in studio ma invece di suonare sul palco hanno ballato…Quindi c’è di tutto proprio.

Quanto durerà la kermesse e quanto dureranno via via le fasi ad eliminazione per decretare il vincitore?

Ci sono dieci serate iniziali, poi ci sono 5 date che sono i quarti di finale, 2 serate di semifinale e la finale, che si svolgerà al 99% al Festival Beer di Druento.

Quindi andrete avanti fino a Luglio?

Si fino a luglio.

C’è qualche premio per i vincitori?

Si, intanto, per i 4 finalisti un premio è quello di suonare sul palco del Festival Beer di Druento perchè è un palco notevole per una band emergente. Con tutta la promozione che c’è alle spalle, la comunicazione, insomma, è una bella occasione. Per il vincitore abbiamo in palio dei premi che adesso stiamo concordando con gli sponsor, rispetto agli strumenti musicali. Ricordo Mad Music di Collegno che è il nostro sponsor come strumenti musicali e poi un altro premio che diamo sempre al vincitore è la registrazione audio. In questo caso qua, probabilmente, dato che c’è un audio molto buono al Festival Beer, registreremo il concerto in diretta con i video della serata.

Bella iniziativa. Stasera c’è stata la prima serata di diciamo, antipasto per cominciare….Queste serate lo ricordiamo saranno otto, prima che cominci poi da gennaio il concorso. Com’è andata stasera? E’ andata secondo le previsioni?

DSC_8643 DSC_8772Bene ci sono state delle band stupende, quindi niente da dire…Livello molto alto ed è quello che abbiamo voluto fare per queste 8 serate. Quindi siamo contenti va benissimo. E’ chiaro che ci va un attimino perchè la gente conosca il posto…Gente ne è arrivata, va bene così siamo contenti.

Come è nata l’idea di suonare proprio qua al Vertigo Live Club?

Erano 4 anni che non organizzavo più io il Torino Sotterranea. Dopo 4 anni mi ha chiamato Andrea del Vertigo (Carbonara, ndr) mi ha chiesto se ero interessato ad organizzare delle serate per band emergenti perchè sapeva che già lo facevo in passato. Io nel frattempo ho saputo che Torino Sotterranea era fermo come festival da un anno. Ho chiamato i ragazzi che organizzavano prima di me e mi hanno detto che andava bene che mi lasciavano il marchio. Ho scelto di farlo qua perchè quello a cui tengo tantissimo è che le band abbiano un’accoglienza buona. Nel senso che non è importante essere nel centro di Torino se poi non ti danno da bere da mangiare ti trattano come se fossi l’ultimo arrivato. Qui in realtà il trattamento è un altro ed è quello che abbiamo sempre voluto. E Andrea e il Vertigo sono il locale perfetto per questo.

Bene quindi vi aspettiamo tutti qua al Vertigo, vi invitiamo a seguirci su Music&theCity e vi diremo al più presto anche quale sarà il portale di Torino Sotterranea dove potrete iscrivervi…

Appena scopriremo qual’è il sito libero ve lo comunichiamo. Sarà Torino Sotterranea.X. Non sappiamo ancora. A presto…

DSC_8853