Presentato il concorso “Torino Sotterranea” Da Febbraio a luglio tante serate per i gruppi emergenti

7

Presentato il concorso “Torino Sotterranea”

Da Febbraio a luglio tante serate per i gruppi emergenti

Di Ermanno Eandi

E finalmente incomincia.

Dopo una lunga overture di serate con ottime band affermate, inizia la rassegna musicale “Torino Sotteranea” il festival per antonomasia delle band emergenti.

Alla conferenza stampa sono presenti numerosi i gruppi e i cantautori partecipanti, armati di talento e speranza, per cercare di emergere dal oceano sotterraneo dell’anonimato della musica.

Sul palco del Vertigo, il locale che ospiterà la rassegna, sale Alex Conte (musicista e direttore artistico del festival), con il microfono in mano spiega il festival “Siamo giunti al tredicesimo anno, un traguardo importante, per un concorso originale, bello e pulito – afferma l’organizzatore – dove il vincitore sarà chi ha veramente talento, perché nelle fasi finali non ci sarà la giuria popolare, ma autentici professionisti nel mondo della musica giudicheranno le band”. Questo è molto corretto.

“Le band saranno 24, la kermesse inizierà il 18 febbraio e finirà a luglio, tutti i giovedì, al Vertigo di Druento, si sfideranno a colpi di note gli artisti. Sarà una grande festa della musica in una location veramente idonea”

La conferenza termina gli artisti vanno a conferire con l’organizzatore per le date dei loro interventi.

Ma il palco si accende con un mini concerto dei “Caos dentro” ottima band con una fusione di jazz e musica leggera, con la caratteristica di non avere il chitarrista, che interpreta brani di loro composizione e la cover di “Patriots to arms” di Franco Battiato.

Dopo la loro esecuzione, Jam Session  con palco aperto a tutti per una notte indimenticabile.

Ancora qualche settimana e “Torino Sotterranea” inizierà e il seme gettato nella terrà da tanti artisti speriamo germogli in un futuro di successo.